cat06it-cox-cattolicesimo e tradizioni

cat06it-cox-cattolicesimo e tradizioni è un opuscolo sull’autorità cattolica della tradizione che è più delle Scritture stesse.

cat06it-cox-cattolicesimo e tradizioni è un opuscolo sull’autorità cattolica della tradizione che è più delle Scritture stesse.

cat06it-cox-cattolicesimo e tradizioni
Dal pastore David Cox
[cat06] v1.1 ©2009 v1.2 ©2013

Atti 2:42 Ed erano perseveranti nell’attendere all’insegnamento degli apostoli, nella comunione fraterna, nel rompere il pane e nelle preghiere.

La Chiesa cattolica è un’istituzione che si erge orgogliosamente sulle “fondamenta degli apostoli”. Cioè, il cattolicesimo è la rappresentazione più fedele, più biblica e più accurata degli insegnamenti di Gesù e degli apostoli (secondo loro). Il cattolicesimo insegna che le sue credenze sono gli unici veri insegnamenti della Bibbia, ma la realtà è che si basano sulle tradizioni dei “padri” e su persone che vissero dopo l’età degli apostoli e che commentarono diversi aspetti del cristianesimo. . Il cristiano fedele e obbediente deve rifiutare completamente le tradizioni che provengono dal cattolicesimo.

È valida la tradizione lasciata dai padri?

Matteo 15:3 Ma egli rispose loro: E voi, perché trasgredite il comandamento di Dio a motivo della vostra tradizione?

Gli ebrei stabilirono un codice di tradizioni che elevarono al di sopra delle Scritture. Gesù ha stabilito un’importante distinzione tra la “parola ispirata di Dio” e le tradizioni umane dei “padri”. Quando Gesù ha insegnato la verità, molti ebrei non l’hanno ricevuta perché Gesù non ha sostenuto i rabbini (i padri), né è stato sostenuto da loro. Alla fine, Gesù attaccò quelle tradizioni dei padri perché impedivano alle persone di ricevere la verità di Dio. L’ovvio delle Scritture era confuso da queste tradizioni. La Chiesa cattolica ha seguito lo stesso errore, cambia la verità di Dio per le tradizioni e le opinioni dei padri cattolici.

Se queste tradizioni cattoliche sono sia obbligatorie che ispirate, perché la Bibbia dichiara una maledizione su chiunque aggiunga qualcosa alla Bibbia?

Apocalisse 22:18 Io lo dichiaro a ognuno che ode le parole della profezia di questo libro: Se alcuno vi aggiunge qualcosa, Dio aggiungerà ai suoi mali le piaghe descritte in questo libro;
Apocalisse 22:19 e se alcuno toglie qualcosa dalle parole del libro di questa profezia, Iddio gli torrà la sua parte dell’albero della vita e della città santa, delle cose scritte in questo libro.

Le tradizioni

Tito 3:5 Egli ci ha salvati non per opere giuste che noi avessimo fatte, ma secondo la sua misericordia, mediante il lavacro della rigenerazione e il rinnovamento dello Spirito Santo,

n 431 d.C. la Chiesa cattolica ha proclamato che il battesimo dei bambini rigenera l’anima. Ma Ef 2:8-9 dice che NON siamo salvati da opere buone, come un battesimo. La Chiesa afferma che «il Battesimo è il sacramento della nuova nascita… senza il quale nessuno può entrare nel Regno di Dio». (1213, 1215 d.C.). La Chiesa cattolica insegna «possiamo meritare a favore nostro e degli altri, tutte le grazie utili per raggiungere la vita eterna» (1027), e ha fabbricato dottrine di «opere buone che salvano». La Bibbia insegna che la salvezza è dovuta alla misericordia di Dio, ottenuta mediante la fede. Non abbiamo alcun merito (o buon lavoro) da scambiare con Dio e ottenere la salvezza, perché è un dono di Dio.

Matteo 15:2 Perché i tuoi discepoli trasgrediscono la tradizione degli antichi?…
Matteo 15:3 Ma egli rispose loro: E voi, perché trasgredite il comandamento di Dio a motivo della vostra tradizione?
Matteo 15:6 E avete annullata la parola di Dio a cagion della vostra tradizione.

La dottrina cattolica dei sacramenti (opere che comunicano la grazia per la salvezza) si basa sul guadagnare meriti agli occhi di Dio per essere salvati. Credono che la Messa (iniziata nel 500 dC) dia merito di salvezza. Nell’846 fu proclamato che non c’è salvezza se non si entra solo nella Chiesa cattolica. Allo stesso modo furono promulgate la sua dottrina del purgatorio (1030), delle indulgenze (1498), ecc., sebbene non si trovino nelle Sacre Scritture.

1 Pietro 3:21 Alla qual figura corrisponde il battesimo (non il nettamento delle sozzure della carne ma la richiesta di una buona coscienza fatta a Dio), il quale ora salva anche voi, mediante la resurrezione di Gesù Cristo,

Il battesimo è una rappresentazione della salvezza come l’arca di Noè. Non garantisce che il battesimo o l’arca di Noè salvi (toglie il peccato), simboleggiano solo la salvezza. Il battesimo è una “aspirazione” (o evidenza) di una buona coscienza verso Dio. Noè costruì l’arca perché si fidava di Dio. Allo stesso modo, poiché siamo già salvati, siamo battezzati. Il battesimo in acqua di una persona viene fatto per confessare Cristo DOPO averlo accettato, e non è ciò che effettivamente salva.

L’evangelista Filippo propose correttamente l’ordine e l’insegnamento,

Atti 8:36 E cammin facendo, giunsero a una cert’acqua. E l’eunuco disse: Ecco dell’acqua; che impedisce che io sia battezzato?
Atti 8:37 Filippo disse: Se tu credi con tutto il cuore, è possibile. L’eunuco rispose: Io credo che Gesù Cristo è il Figliuol di Dio.(battezzarti).

Cioè, la condizione prima del battesimo è la piena fede che Gesù è il tuo salvatore personale. Credendo questo, sei battezzato come un comandamento di Dio (ordinanza) che adempi in obbedienza. Già salvati per fede, si confessa Cristo mediante il battesimo, non essendo il battesimo ciò che salva. Questo è il motivo per cui il battesimo dei bambini non può salvare perché non credono o non capiscono chi è Gesù il Salvatore.

Sono bambini senza fede. Questa tradizione cattolica è nulla della Bibbia.

Cos’è che ci salva davvero?

e insegna che il purgatorio (anno 1030) è «un fuoco purificatore» dove i fedeli cattolici «sopportano pazientemente la sofferenza… accettando come grazia queste pene temporanee del peccato» (anni 1030, 1031, 1472-1475). Questa dottrina insegna che alla morte, tutti (salvati e non) andranno in purgatorio per soffrire una specie di inferno solo per un po’, per purificare lì la propria anima, e poi andare in paradiso.

2 Corinti 5:8 ma siamo pieni di fiducia e abbiamo molto più caro di partire dal corpo e d’abitare col Signore.

La Bibbia ci insegna che alla morte il credente entrerà immediatamente alla presenza di Gesù in cielo. Prima della risurrezione di Gesù Cristo, c’era un luogo chiamato paradiso, dove i salvati attendevano la morte e risurrezione del Salvatore, questo si riferisce ai salvati prima della morte e risurrezione di Gesù. Gesù lo menziona in Luca 16:19-31 nel racconto di Lazzaro e del ricco. L’insegnamento mostra un tormentato miscredente all’inferno (“Ade”) e il credente Lazzaro nel seno di Abramo (v23), in un luogo di piacere, lontano dal luogo di sofferenza.

Ebrei 9:27 E come è stabilito che gli uomini muoiano una volta sola, dopo di che viene il giudizio,

Giovanni 3:18 Chi crede in lui non è giudicato; chi non crede è già giudicato, perché non ha creduto nel nome dell’unigenito Figliuol di Dio.

Giovanni 5:24 In verità, in verità io vi dico: Chi ascolta la mia parola e crede a Colui che mi ha mandato, ha vita eterna; e non viene in giudizio, ma è passato dalla morte alla vita.

La Bibbia dice chiaramente che il credente non arriverà alla condanna. La sofferenza per i peccati è una condanna e una punizione. La dottrina cattolica del purgatorio in cui ci si sbarazza dei peccati con la sofferenza, non è biblica. Insegnano persino che c’è “un peccato di presunzione”, dicendo che è un peccato presumere di sapere di essere salvati.

1 Giovanni 5:11 E la testimonianza è questa: Iddio ci ha data la vita eterna, e questa vita è nel suo Figliuolo.
1 Giovanni 5:12 Chi ha il Figliuolo ha la vita; chi non ha il Figliuolo di Dio, non ha la vita.
1 Giovanni 5:13 Io v’ho scritto queste cose affinché sappiate che avete la vita eterna, voi che credete nel nome del Figliuol di Dio.

Per Giovanni (in tutta la Bibbia), la salvezza era qualcosa che si conosce senza dubbio avendo Gesù Cristo.

La venerazione di Maria

Non c’è esempio peggiore nelle tradizioni antibibliche di quelle che si concentrano su Maria. La Chiesa cattolica dice che l’unica via per Dio e la salvezza è attraverso Maria e la Chiesa cattolica. Hanno reso Maria corredentrice con Gesù e qualificano il Padre e Gesù come inaccessibili. Perché allora Gesù insegnò ai discepoli nel “Padre nostro” (Matteo 6:9) che dobbiamo pregare direttamente il Padre? Questa tradizione usa Maria per raggiungere Dio (si dice che nessuno può andare direttamente al Padre ed è antibiblico).

1 Timoteo 2:5 Poiché v’è un solo Dio ed anche un solo mediatore fra Dio e gli uomini, Cristo Gesù uomo,

Maria è esclusa come redentrice.

Ebrei 7:25 ond’è che può anche salvar appieno quelli che per mezzo di lui si accostano a Dio, vivendo egli sempre per intercedere per loro.

In altre parole, l’unico Salvatore o mediatore tra un essere umano e Dio che può salvarci è Gesù Cristo.

Atti 4:12 E in nessun altro è la salvezza; poiché non v’è sotto il cielo alcun altro nome che sia stato dato agli uomini, per il quale noi abbiamo ad esser salvati.

Perché la Chiesa cattolica fabbrica tradizioni umane che “spezzano i comandamenti di Dio”? Hanno creato un sistema umano (Chiesa cattolica) che non è di Dio e in cui non si preoccupano della verità di Dio.

L’uso delle immagini

Esodo 20:3 Non avere altri dii nel mio cospetto.
Esodo 20:4 Non ti fare scultura alcuna né immagine alcuna delle cose che sono lassù ne’ cieli o quaggiù sulla terra o nelle acque sotto la terra;
Esodo 20:5 non ti prostrare dinanzi a tali cose e non servir loro, perché io, l’Eterno, l’Iddio tuo, sono un Dio geloso che punisco l’iniquità dei padri sui figliuoli fino alla terza e alla quarta generazione di quelli che mi odiano,

Deuteronomio 4:15 Or dunque, siccome non vedeste alcuna figura il giorno che l’Eterno vi parlò in Horeb in mezzo al fuoco, vegliate diligentemente sulle anime vostre,
Deuteronomio 4:16 affinché non vi corrompiate e vi facciate qualche immagine scolpita, la rappresentazione di qualche idolo, la figura d’un uomo o d’una donna,

Uno dei dieci comandamenti è di non usare alcuna immagine nella nostra adorazione di Dio. Isaia ha detto:

Isaia 44:9 Quelli che fabbricano immagini scolpite son tutti vanità; i loro idoli più cari non giovano a nulla; i loro propri testimoni non vedono, non capiscono nulla, perch’essi siano coperti d’onta.
Isaia 44:10 Chi è che fabbrica un dio o fonde un’immagine perché non gli serve a nulla?

Se è così chiaro, perché i cattolici si aggrappano così strettamente alle immagini? Perché, come i farisei, invalidano i comandamenti di Dio con le loro tradizioni? Parliamo solo di uno dei dieci comandamenti, per favore! Quanto può essere più chiaro?

In altre parole, l’audacia del cattolicesimo è arrivata al punto di cambiare molti dei comandamenti, insegnando quella dottrina come un obbligo. Questo è l’esatto opposto del comando di Dio. è incredibile! Questo è orribile, perché indica la gravità dell’eresia in cui camminano i cattolici. Un altro esempio delle loro tradizioni che annullano un comandamento di Dio è l’uso del termine “padre” che la Chiesa cattolica ama tanto usare per i suoi ministri.

In Matteo 23:8-12, Gesù contraddice i farisei ebrei che amavano esaltarsi al di sopra degli altri. Volevano essere riconosciuti tra la gente come esperti religiosi, che nessuno poteva contraddire, mettere in discussione o richiamare l’attenzione perché erano irreprensibili. Gesù li disapprovava

Matteo 23:9 E non chiamate alcuno sulla terra vostro padre, perché uno solo è il Padre vostro, quello che è ne’ cieli.

Questo non vieta di chiamare così il suo padre biologico, ma i prelati religiosi, che pretendono di assumere il ruolo di governanti nella vita cristiana, nel loro ruolo di “padre cattolico”. Ma che audacia ha il cattolicesimo! perché così… insegnano semplicemente come un obbligo ciò che Gesù ha comandato con l’autorità di Dio di non farlo! La tradizione è sempre stata una questione di autorità impropria.
Chi vuoi seguire? A Gesù e alla sua salvezza, o al cattolicesimo con le sue tradizioni? È uno contro l’altro. Il cattolicesimo non segue Dio.
È un peccato esaltare la tradizione umana per invalidare la Scrittura.

cat06it-cox-cattolicesimo e tradizioni

Altri opuscoli per i cattolici